E se non fosse un abusivo? Riflessioni a margine del nuovo waterfront al Beverello

di Massimo Clemente –

Un venditore ambulante, per giunta un “nero”, non può che essere un abusivo: questo l’assioma che emerge dai commenti al rendering presentato ieri in conferenza stampa dall’Autorità di Sistema Portuale del Mar Tirreno Centrale.

D’altro canto siamo a Napoli, capitale dell’illegalità e poi la maggior parte degli immigrati vivono di espedienti, non pagano le tasse … sono i nuovi brutti, sporchi e cattivi, direbbe Ettore Scola.

Poco importa se si sta compiendo un enorme sforzo di sistema che vede coinvolti Governo, Autorità di Sistema Portuale, Regione, Comune e Città Metropolitana di Napoli, Ricerca e Università, cluster marittimo e della logistica,  le forze imprenditoriali sane e produttive con un PIL regionale in crescita e buone pratiche di rigenerazione urbana.

Nel porto, e non solo, i risultati si vedono: riparte un progetto iniziato nel 2004 e inspiegabilmente interrotto per il nuovo waterfront al Beverello, così come ripartono i progetti dell’Immacolatella Vecchia e degli ex Magazzini Generali. Per il Molo San Vincenzo si tesse una rete – senza clamori – che vede collaborare le Istituzioni e le Associazioni con il contributo della Ricerca che propone e sperimenta nuovi modelli di urbanistica collaborativa.

Allora, io non credo che quel venditore fosse abusivo: aveva tutte le autorizzazioni in regola, altrimenti non sarebbe potuto entrare in porto.

E anche dal punto di vista fiscale mi ha rassicurato vedere, ingrandendo il rendering, che il venditore era munito di POS per pagamenti con le principali carte di credito, come ormai consuetudine degli ambulanti, al Chelsea Market di New York come al Covent Garden di Londra, città internazionali come la nostra Napoli.

Ho la sensazione che a qualcuno dia fastidio che lo Stato sia tornato.

 

 

 

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...